Renzo Tiziana
Renzo 1 Tiziana 1

LE - Minirassegna - 1°p

Domenica 6 Marzo 2016 - "LECTIO MAGISTRALIS - In Principio fu il Nulla ..... e Ancora non Avevamo Visto Niente!" (La Pazzia). In questo primo incontro, Epruno autore appassionato, ironico e cultore di musica, racconta la creazione mettendo insieme il concetto di perfezione e di difetto, attraverso la musica, alcune storie bizzarre biografiche di famosi compositori, in uno con i difetti e le tentazioni umane, il tutto condito da aforismi legati all’osservazione degli aspetti quotidiani di costume ed etnici, farciti di emozioni musicali di qualità.

LE - Minirassegna - 2°p

Domenica 17 Aprile 2016 - " DIETRO LE QUINTE DEL WOMAD" (Il Sogno). Epruno è il bello della vita? La Musica è o non è una delle cose più belle della vita? Allora come potersi perdere una opportunità quale quella di vivere un festival da dietro le quinte, in mezzo ai tecnici, gli artisti, gli uomini di fatica, la security? Epruno lo ha fatto e come sempre ha approfittato dell’occasione per prendere spunto per le proverbiali riflessioni sul costume attraverso “il sogno”, “il viaggio” e “la pazzia o l’accettazione delle diversità”. La Musica diventa sotto questo spirito, la giusta colonna sonora dei fatti della vita, successi, contemporanei e da succedere, l’unica lingua straniera in grado di far comprendere popoli e razze diverse. Pretesto, la descrizione di tre serate, svoltesi al Teatro della Verdura in occasione del WOMAD IN SICILY, “World of Music Arts and Dance”, un appuntamento tra il festival e gli eventi attraverso il mondo, progetto creato dal mitico Peter Gabriel.

LE - Minirassegna - 3°p

Domenica 15 Maggio 2016 - " IL VIAGGIATORE" (Il Viaggio). Epruno, in questa occasione presenterà una antologia di brani della propria produzione, legata a un filo conduttore, il diario del transito da Palermo nel 1782 di Johann Wolfgang Von Goethe. Con tale accostamento l’autore si è divertito a rappresentare il carattere e gli atteggiamenti nei secoli del Palermitano, visto attraverso gli occhi di un viaggiatore attento ai fatti di costume, dimostrandone l’immutabilità nei secoli.

LE - Minirassegna - 4°p

Domenica 12 Giugno 2016 - “LE VITE DEGLI ALTRI” titolo di questa IV edizione nasce e si sviluppa attorno alla frase di Steve Jobs pronunciata nel suo discorso ai laureandi di Stanford il 12 Giugno 2005. Questa affermazione farà da filo conduttore insieme a 15 brani, con i quali Epruno proverà a dimostrare la possibilità di vivere una vita senza che questa subisca influenze volontarie ed involontarie da parte del nostro prossimo. Tra i brani su citati ci saranno gustose e ironiche biografiche nello stile di Epruno di famosi personaggi che hanno provato sulla propria pelle la veridicità delle affermazioni di Jobs (in tempi non sospetti).

Leggendo Epruno 1 : “Lectio Magistralis”

“Lectio Magistralis – In Principio fu il Nulla ….. e Ancora non Avevamo Visto Niente!” (La Pazzia)

Giovedì 22 Luglio 2010 – Villa Filippina, Rassegna “Musica da Leggere”.
Domenica 6 Marzo 2016 – Teatro Ditirammu, “Mini Rassegna di Leggendo Epruno”. 

Leggendo Epruno 2: “Dietro Le Quinte del Womad” 

[su_spoiler title=”“Leggendo Epruno n.2“” icon=”caret”]

“Dietro Le Quinte del Womad” (Il Sogno)

Venerdì 21 Ottobre 2011 – Villa Igiea – Sala dei Giochi Francesi, rassegna “Womad in Sicily, Workshop 2011.
Domenica 17 Aprile 2016 – Teatro Ditirammu, “Mini Rassegna di Leggendo Epruno”.[/su_spoiler]

Leggendo Epruno 3: “Il Viaggiatore” 

[su_spoiler title=”“Leggendo Epruno n.3“” icon=”caret”] “Il Viaggiatore”Sabato 28 Marzo 2015 – Teatro Ditirammu, rassegna “Ditirammu d’Autore”.Sabato 16 Maggio 2015 – Teatro Ditirammu, rassegna “Ditirammu d’Autore (replica)”.Domenica 15 Maggio 2016 – Teatro Ditirammu, “Mini Rassegna di Leggendo Epruno”. [/su_spoiler][su_spoiler title=”“Leggendo Epruno n.4“” icon=”caret”]”Le Vite degli Altri”Venerdì 20 Novembre 2015 – Teatro Ditirammu rassegna, “Ditirammu d’Autore”.Domenica 12 Giugno 2016 – Teatro Ditirammu, “Mini Rassegna di Leggendo Epruno”.[/su_spoiler][su_spoiler title=”“Leggendo Epruno n.5“” icon=”caret”]”Il Tempo”Domenica 23 Ottobre 2016 – Real Teatro Santa Cecilia di Palermo. [/su_spoiler][su_spoiler title=”“Leggendo Epruno n.6“” icon=”caret”]Domenica 15 Ottobre 2017 – Real Teatro Santa Cecilia di Palermo. [/su_spoiler][su_spoiler title=”“Leggendo Epruno n.7“” icon=”caret”]”Che Volete è Gente Semplice”Prossimamente Domenica 28 Ottobre 2018, ore 18.00 – Real Teatro Santa Cecilia di Palermo. [/su_spoiler]
Leggendo Epruno 4: “Le Vite degli Altri” 

Leggendo Epruno 5: “Il Tempo” 

 

Leggendo Epruno 6: “La Misura”

Leggendo Epruno 7: “Che Volete è Gente Semplice”

 

“Mini Rassegna di Leggendo Epruno” 

 

[/su_tabs]

[su_row]
[su_column size=”3/5″]

“Leggendo Epruno” è un format originale e scanzonato, giunto alla sua 7° edizione che affronta la relazione tra scrittura e musica, attraverso la formula degli “incontri in musica”, sviluppatasi all’origine sull’idea di base di Fabio Lannino ed oggi trasformatasi in un format multimediale originale, una sorta di incontro letterario-musicale-visivo, in un rapporto mai casuale e spesso interattivo, tra i modi diversi, ma coincidenti allo stesso tempo, di raccontare stati d’animo, sensazioni ed esperienze personali sotto un unico punto di vista.

Gli ironici editoriali frutto di una costante attività quasi ventennale di narratore-blogger rigorosamente sotto avatar, hanno fornito uno spunto di riflessione su temi il più delle volte alquanto impegnativi, parafrasando la “vita” attraverso “il viaggio”, le ambizioni e i progetti attraverso il “sogno” e la continua messa in discussione di tutti gli stereotipi, attraverso la “pazzia” intesa nella sua forma meno patologica e più stravagante.

La riflessione spesso è giunta dopo una risata davanti a paradossali rappresentazioni di biografie di importanti protagonisti della storia o di anonimi soggetti in balia delle contingenze, ma attraverso questo modo duplice di utilizzo della ironia e della storia, si è avuto l’ambizione di veicolare contenuti.
L’assenza di ambizioni artistiche è rimarcata dalla volontà dell’autore di coinvolgere nella lettura gli amici della “web comunity eprunistica”, lettori non professionisti, autorità e/o personaggi autorevoli, o soltanto rappresentanti della società civile, che in puro spirito eprunico, cioè alternandosi sul palco e mettendo da parte i propri ruoli, dimenticano i loro curriculum ed accettano di essere per una sera protagonisti ironici dello spettacolo, in quello che oggi si definisce “cazzeggio”, in questo caso un “serio cazzeggio”.

 

[/su_column]

[su_column size=”2/5″] [su_box title=”Leggendo Epruno” title_color=”#f4db36″]

 

 

 

 

 

 

[/su_box]
[/su_column]
[/su_row]